Archivi tag: letture disoccupate

Il solito dubbio

Quando finisci di leggere, o stai per finire di leggere, o hai appena iniziato a leggere, o stai pensando di leggere un libro, il più delle volte sei perseguitato da un dilemma, una perplessità, una domanda che trivella le cellule del tuo cervellino già martoriato da migliaia di pensieri e che difficilmente ti lascia in […]

L’intervista. Patrick Fogli: Alfa, i social e gli strani incontri in libreria.

Con Patrick Fogli ho seriamente rischiato la denuncia per stalking, visto che sono molti mesi che lo inseguo, in maniera più o meno opprimente (più più che meno, a dire il vero). Comunque, dopo mille messaggi e tanti rinvii, allo scadere del 2015 è stato lui stesso a ricordarmi che ci saremmo dovuti vedere per […]

Piccola guida per non infamare dio e tutti i santi (mentre attendi di essere ricevuto).

Questa è l’espressione che mi sono portato appresso come un macigno negli ultimi due giorni. La storia nota a tutti, ormai, è che sono un casalingo in cerca di lavoro, che per hobby legge e scrive, e che per il dovere derivante dal proprio status sociale di “palla al piede della società”, si occupa delle […]

Ho letto “Stoner” e mi è piaciuto… o forse no…

Sto invecchiando, la barba è più sale che pepe, la panza lievita come l’impasto del pane, i muscoli cominciano a perdere la battaglia con la forza di gravità e il cervello, inesorabilmente, si è messo in marcia sul grande viale alberato che porta dritto dritto al rincoglionimento. Il nume tutelare della prosa musicata, Piero Pelù, […]

L’intervista. Quattro chiacchiere (o anche sei) con Danilo Masotti.

Danilo Masotti lo incontro all’ora di pranzo del 29 gennaio, fuori fa un freddo porco, e io, da vero spilorcio, gli ho dato appuntamento in un take away palestinese in centro (dove, però, si mangia da dio). Lo avevo contattato il giorno precedente su Facebook, chiedendogli, senza particolari aspettative, di concedermi un quarto d’ora del […]

Il Lettore di Ballate

Sabato scorso è stata la volta della Blu Gallery. Per la chiusura (o finissage, per i più fighi) della mostra La ballata dei Muridi in guerra, sono stato chiamato a leggere il bellissimo testo di Chiara Mascardi, testo da cui Davide Saba ha tratto le opere che hanno adornato la galleria per quasi un mese. […]

Vi scrivo perchè era un po’ che non mi facevo vivo (e così ho fatto pure la rima…)

Si, lo so, già siete quattro gatti a leggere questo blog nei momenti di massimo traffico, immagino in quanti sarete adesso, avrete di sicuro altri pensieri. Per esempio: “Cara, hai letto il nuovo post del LettoreDisoccupato? E’ un vero spasso!” “E credi che abbia tempo per stare appresso a queste minchiate? Devo ancora accompagnare la […]