Archivi tag: idioti

Questo o quello?

Io non lo so se preferisco il kindle o i libri di carta. Cioè, a dire il vero lo so, preferisco millemilionidimilardi di volte la carta. Ma non per la storia del profumo, del tatto/contatto, della lotta all’elettronicizzazione della vita quotidiana, abbasso Amazon eccetera. No, per una volta non c’è nessuna polemica veteroretrograda, nessun urlo […]

Con le pinne, fucile e… libri di merda

Come iniziare questo post sull’estate? Lascio a voi la scelta, avete tre opzioni. Incipit n.1 Con giugno arrivano i primi caldi e le spiagge si riempiono di turisti. oppure Incipit n.2 L’estate fa capolino e subito le spiagge vengono prese d’assalto dai bagnanti. oppure Incipit n.3 E anche quest’anno siamo pronti per la nostra sana […]

Immagina una storia. Capitolo 1: Il fraintendimento

Cari amici, siccome non avevo una benemerita mazza da fare, mi sono fatto il solito giro su Google in cerca di foto stupide quanto il sottoscritto. Visto che ce n’è davvero un totale, mi è venuta voglia di creare questa nuova rubrica, in cui assocerò a un’immagine (che ritragga una persona, o una scritta sui muri, […]

Italiastan (perché tutto il mondo è paese…)

Sono Miša Borisovic Vainberg, trent’anni, in sovrappeso imbarazzante, occhi azzurri piccoli e infossati, becco decisamente ebraico che ricorda la specie più illustre di pappagalli, e labbra talmente delicate che ti vien voglia di pulirle con il dorso della mano nuda. Inizia così Absurdistan, bel libro di Gary Shteyngart, ambientato in uno stato immaginario ai confini […]

Il mio papa (senza accento) è una rock star

Et voila! E’ un paio di giorni che ci penso, da quando, cioè, sono venuto a conoscenza della pubblicazione di questo “giornale”. Lo so cosa state pensando, adesso farà la sua solita sparata da anticristo… NO, sarò molto più posato, quasi serafico. O meglio, rassegnato. Se questo Papa è stato paragonato a una rockstar, alla […]

I capri ispiratori.

Sai che c’è? Oggi parliamo un po’ del mio passato, letterario e non. E per farlo mi affido a una delle perle presenti nella mia libreria. La perla è questa qui: Ma ne parliamo per vie traverse, evitando di cadere nella trappola dell’ennesima e noiosissima recensione entusiastica, scavalcando l’analisi dei contenuti enormemente pregni di significato, […]

(senza parole)

(e ancora mi chiedono perché non faccio figli…) Questa storiella, che gira online da un po’, la dedico a uno dei tanti commercianti che non ce l’hanno fatta… Tempo fa il figlio di un mio amico, scartandosi una merendina, mi ha chiesto: “Cosa sono le tasse?”. Per farglielo capire gli ho mangiato l’82% della sua […]

Una serata disoccupata al Basso Investimento

Dopo tanti tentennamenti (“mai fatto niente del genere“), dopo i soliti ripensamenti (“e che gli racconto? io mi vergogno a parlare in pubblico“), dopo aver accampato scuse più o meno veritiere (“ma chi vuoi che venga? c’è il concerto dei depesc mod a Bologna, saranno tutti la’!”), dopo aver digerito gli “incoraggiamenti” degli amici (“non […]

Che paese di merda!

Stamattina ho letto su Facebook questa bellissima frase: “Sentire i deputati del PD cantare Bella ciao è un po’ come sentire Schettino che canta Finché la barca va mentre la Concordia affonda!”. E la cosa mi ha fatto ridere di gusto. Sbagliato. Per due motivi. Primo, gli esponenti del Pd non conoscono neanche lontanamente il […]

Tutta colpa delle nutrie…

Che ci crediate o no, è successo davvero. Anni fa, in un eurostar troppo pieno di gente, assistetti a questa squallida scenetta. Un uomo salito a Bologna, senza biglietto e accompagnato dal suo lacchè, urlava contro il povero e ingrato controllore frasi del tipo “io sono un parlamentare della repubblica, per legge ho diritto a […]