Archivi tag: capolavori

Berselli e le scimmie (sull’aereo).

Anche le scimmie cadono dagli alberi ovvero Anche i migliori a volte falliscono (proverbio giapponese) Nell’ultimo post vi ho raccontato di quanto sia stato bello e monotematico il mio viaggio a Porto, perciò non vi tedierò oltremodo parlandovi ancora della libreria più bella del sistema solare. No, oggi vi voglio tediare con una delle mie […]

Harper Lee ci riprova (finalmente).

Qualche minuto fa sono venuto a conoscenza che questa arzilla signora, alla veneranda età di quasi 89 anni, ha deciso di dare seguito al suo unico libro, quello che io, per quanto la mia opinione possa contare, annovero tra i cinque romanzi più belli mai scritti, Il buio oltre la siepe. La signora, che di […]

Consigli per gli acquisti. Vol.2: Annamaria Vargiù

E due! Dopo lunga e tortuosa incubazione, finalmente prende vita il secondo post dedicato agli scrittori emergenti (o in via di sviluppo), quelli bravi che si barcamenano tra gli squali, quelli che li leggi solo se te li consigliano, quelli che mi auguro un giorno si ricorderanno di me, quando firmeranno migliaia di autografi nelle […]

Il “peso” della cultura

Quando entri in una libreria e, alla tua richiesta “ho bisogno di un libro da viaggio”, la libraia non ti propone una superminchiata alla Pulsatilla o roba simile, beh, ti rendi conto di essere nel posto giusto. Questo mi è successo un paio di settimane fa, prima della nostra breve vacanza in Scozia. E qui […]

La razzìa

Il brutto di noi lettori, noi che amiamo i libri in tutte le loro forme, è che quando ci si presenta l’occasione giusta, beh, non ci tiriamo indietro, diventiamo peggio di un alcolizzato lasciato da solo in un negozio di liquori, diamo di matto. L’occasione in questione, la mia, è stata un giretto di due […]

Il perchè di tutto sommato

É passato un secolo da quel giorno in cui comprai questo libro. Vivevo a Forlì. Di giorno dormivo. Di sera vivevo. Di notte esageravo. Ero il classico ventenne che brucia tutte le sue prospettive future rovinandosi, notte dopo notte, con un branco di filosofi alcolizzati che le loro prospettive future le avevano già bruciate da […]

Italiastan (perché tutto il mondo è paese…)

Sono Miša Borisovic Vainberg, trent’anni, in sovrappeso imbarazzante, occhi azzurri piccoli e infossati, becco decisamente ebraico che ricorda la specie più illustre di pappagalli, e labbra talmente delicate che ti vien voglia di pulirle con il dorso della mano nuda. Inizia così Absurdistan, bel libro di Gary Shteyngart, ambientato in uno stato immaginario ai confini […]

Supposte di cultura. Capitolo 2: I pruriti

Buongiorno a tutti, va ora in onda la seconda puntata della serie Supposte di cultura. L’episodio di oggi vede Giorgio alle prese con i diavoletti tentatori del suo passato, il protagonista ripercorre i suoi primi ingloriosissimi passi nel mondo della letteratura, se di letteratura si può parlare. Si consiglia la visione a un pubblico adulto, […]

Il mio papa (senza accento) è una rock star

Et voila! E’ un paio di giorni che ci penso, da quando, cioè, sono venuto a conoscenza della pubblicazione di questo “giornale”. Lo so cosa state pensando, adesso farà la sua solita sparata da anticristo… NO, sarò molto più posato, quasi serafico. O meglio, rassegnato. Se questo Papa è stato paragonato a una rockstar, alla […]

I capri ispiratori.

Sai che c’è? Oggi parliamo un po’ del mio passato, letterario e non. E per farlo mi affido a una delle perle presenti nella mia libreria. La perla è questa qui: Ma ne parliamo per vie traverse, evitando di cadere nella trappola dell’ennesima e noiosissima recensione entusiastica, scavalcando l’analisi dei contenuti enormemente pregni di significato, […]