Al mio eroe letterario preferito

Mi fermo spesso davanti a una delle nostre librerie, di solito quella grande che sta in salotto. Mi ci pianto come un lampione e rimango per dieci, venti minuti a fissare, meditare, rimirare, ammirare, immaginare.
I titoli, i nomi degli editori, le dimensioni che variano in altezza e spessore, i colori ancora vividi dei nuovi acquisti e quelli più sbiaditi dei vecchietti che ci accompagnano da decenni, ormai.
Mi rendo conto di quanto sia meraviglioso il mondo, se lo guardi con gli occhi che ho io nel momento in cui sono immobile davanti al mio idolo di legno e carta. Mi faccio piccolo piccolo e idealmente mi inginocchio davanti al mio unico Dio.
Realizzo di avere lo sguardo di un bambino che sta fermo davanti alla vetrina del negozio di giocattoli, ed è una sensazione molto più che piacevole.
Bella.
Non dico di andare in estasi come San francesco, non arrivo a commettere atti impuri, no.
Diciamo che mi innamoro ogni giorno, questo sì.
Amo leggere, amo i libri belli, amo alla follia una donna che ama leggere, amo le mie librerie, amo il fatto che trabocchino di pubblicazioni vecchie e nuove, amo la nostra nuova libreria artigianale, costruita perché non avevamo più spazio in quella grande della sala, e che è già piena a dismisura.wpid-img_20151103_103137.jpg
Rendo grazie spesso al Dio della cultura, perché mi ha fatto essere senziente, pensante, non completamente rincoglionito e perché sono una persona che riesce a prendere in mano un libro e riesce a capire che bisogna sfogliarlo da sinistra a destra, leggendone contemporaneamente i contenuti.
E lo ringrazio soprattutto perché ha ispirato quest’uomo qua,
20140401_215010che, da che ho memoria, ho sempre visto con un libro in mano, che riempie i momenti di stanca delle sue lunghe giornate con una buona lettura, che alla tv ha sempre preferito le pagine di un thriller.
A quest’uomo, che ha costruito con le sue abili manone la nostra nuova libreria, io assomiglio sempre di più.
I lineamenti ormai si sovrappongono.
I caratteri, a volte scontrosi, a volte dolci e generosi, sono sempre stati simili.
A lui devo tutto, nella mia vita, e come ogni figlio degenere che si rispetti, non l’ho mai ringraziato per quello che ha fatto per me, per quello che mi ha dato.
Ma non è questo il luogo per rendergli onore dei suoi sacrifici.
No, questo è il luogo in cui rendergli onore per avermi trasmesso la voglia di leggere, per avermi fatto capire che la cultura ha sempre ragione sulla stupidità, che se hai un buon libro in mano sarai un essere migliore, e potrai circondarti solo di persone che valgono tanto.
A lui devo la mia voglia di spendere soldi per qualcosa che rimarrà per sempre, il mio entusiasmo nel buttarmi in una nuova avventura, anche la ma enorme paura di fallire.
A lui voglio dire GRAZIE, oggi, domani e finché avrò fiato in corpo, finché ne avremo entrambi, finché avremo la voglia e la forza di tenere in mano un libro che valga la pena di essere letto.
A mio padre, il mio eroe letterario preferito.

Gio, figlio orgoglioso.

Annunci

4 commenti

  1. greco concetta · · Rispondi

    Ho letto questo tuo blog e mi sono emozionata. Una vera dichiarazione d’ amore a tuo padre che ha ispirato la tua passione per la lettura.Titty, suocera emozionata.

    1. Grazie Titty, mi è venuto d’impeto, se ci avessi pensato su chissà se l’avrei mai scritto.

  2. Quasi non ti riconosco! E sì, stai proprio invecchiando, mi diventi sentimentale. Però è vero, non ho mai visto tuo padre senza un libro e l’esempio è il migliore insegnamento inoltre è bello vedere qualcuno che è riconoscente per aver ricevuto in eredità non beni immobili, ma ricchezza interiore.

    1. Che te devo dì, il declino ha inizio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: