Consigli per gli acquisti, Christmas edition: La guida al consumo critico.

Visto che sta arrivando Natale e che, come ogni anno, dopo aver giurato e spergiurato robe tipo “Io quest’anno non faccio regali a nessuno”, ti stai rimangiando la parola e hai già iniziato a fare la lista della spesa, il tuo caro LettoreDisoccupato ti corre incontro con un fantastico suggerimento per un regalo ECCEZIONALE.
Questo qua.
wpid-img_20141205_182558.jpg
Invece di comprare libri a cazzo (che il più delle volte non saranno graditi) e di dare altri soldi a quei venti scrittori miliardari che durante le feste non fanno che ingrassare ancora di più, a spese mie e tue, ti propongo un acquisto veramente utile e coscienzioso.
Sempre che il destinatario di questo cadeau ce l’abbia, una coscienza… Ma questa, come dicono nei film fighi, è un’altra storia.
Dicevamo, la Guida al consumo critico, edita da Ponte alle grazie, è una sorta di bibbia del consumatore consapevole e, a differenza della bibbia con la B maiuscola, parla di roba vera, reale, tangibile.
In poche parole: c’ha le prove.
Di che?, ti domanderai tu, oh ingenuo e implumeo esserino che stai dall’altra parte dello schermo.
C’ha le prove, c’ha i dati, le statistiche e tutta la roba alfanumerica atta a giudicare in maniera indipendente e abbastanza veritiera centinaia di aziende che operano nel settore della distribuzione commerciale, prevalentemente nel ramo alimentare.
In poco meno di 600 pagine, la Guida prende in considerazione il consumo collettivo in molti dei suoi aspetti. Nella prima parte, che potremmo definire “narrativa”, si spiega al lettore come migliorare la propria spesa, evitando, cioè, di acquistare roba pericolosa, o prodotta da gente sfruttata, o proveniente da Marte, e così via. E questa è la parte più divertente!
Nella seconda, invece, si spulciano moltissime aziende operanti nel settore agro/chimico/alimentare che sono presenti sul territorio italiano. Partendo da una piccola legenda che durante la lettura risulterà utilissima (e, il più delle volte, molto triste),
wpid-img_20141205_193023.jpg,
inizia il viaggio nel magico mondo del commercio di massa, come non lo abbiamo mai visto. Cioè, che nel mondo succedano un sacco di schifezze, e che a farle siano sempre i soliti noti, lo sappiamo fin troppo bene. Ma siccome siamo un enorme branco di San Tommaso, e fino a quando la merda non ci finisce sotto il naso (se non DENTRO), ce ne fottiamo di tutto e di tutti, è un bene che sotto il naso, oltre che la suddetta merda, ci finisca anche questo simpatico e voluminoso libro.
Così, giusto per fare qualche futile esempio, eccovi il trio magico, con tanto di lusinghierissimi giudizi…
wpid-img_20141205_193358.jpg

wpid-img_20141205_192800.jpg

E, per non ferire l’orgoglio italico, ecco Sua Eccellenza…wpid-img_20141205_193207.jpg
Quanti bei triangolini…
Ok, lo so, a parlare male, spesso, non si sbaglia, e magari si fa anche notizia. Ma non è mica colpa mia se al mondo esistono CocaCola, Nestlè, Ciquita, Monsanto, Del Monte, Dole, Auchan, Carrefour, Johnson & Johnson, Unilever, Henkel, Mars, Amadori, Esselunga, Ferrero, Noberasco, Georgia-Pacific, GlaxoSmithKline, Procter & Gamble eccetera… eccetera… ECCETERA.
No, non è colpa mia, e neanche tua. Però è colpa mia, e anche tua, se non ci informiamo.
Poi, una volta informati, ognuno di noi avrà il diritto di fare quel beneamato cazzo che gli pare dei propri soldi. Ma non prima. Almeno, io la vedo così.
Piccolo problemino pratico per chi già ha acceso la macchina, ha caricato la carriola nel baule e sta per andare in Feltrinelli a comprare 300 copie della Guida: non è per niente facile da trovare, l’ultima edizione risale al 2011 e nessuno sa spiegarsi il motivo di tanta difficoltà da parte delle librerie nel reperire copie di un libro che, a quanto si dice in giro, è stato più volte ristampato. Io un’idea ce l’avrei, ma poi torniamo al discorso sul pensare male, e sotto Natale non mi sembra proprio il caso…
Ordunque, visto che siamo in clima natalizio e che si suppone che me ne dovrebbe fregare almeno un pochino, vi allungo questa dritta: comprate la Guida al consumo critico e regalatela a voi stessi che pasteggiate a sofficini e sprite, a vostra madre che si sfonda di quattrosaltiinpadella, al vostro amico obeso che vive in un MacDonald’s, alla vostra fidanzata che compra solo creme sperimentate sugli animali in via d’estinzione, al vostro capo ufficio che.. no, al capo ufficio è meglio di no.
Se si incazzano gli altri, alla fine, chissenefotte, se la faranno passare.
Ma se si incazza lui, altro che Buon Natale…
Consumate con coscienza, almeno a Natale!

BabboGiò.

Annunci

5 commenti

  1. Bene! Ho appena navigato tra i mari del cyberspazio e si, so dove poterlo acquistare! Grazie per la dritta! Buona notte 🙂

    1. Beh, sono contento di essere stato utile. Leggilo, e piangi…

  2. Purtroppo districarsi in questo ginepraio di luridi imbroglioni, seviziatori di animali, distruttori dell’ambiente, attentatori della nostra salute è difficilissimo. Quando vado a fare la spesa ormai per me è una battaglia( che spesso purtroppo perdo) tral’olio evo italiano che grazie a un’escamotage della legge può avere questa etichetta me è un misto di oli di incerta provenienza ( trovate scritto e vi consglio di guardare olio proveniente da oli della comunità europea, proprio OLI ,quindi possono essere tutt’altro che extravergini😡), biscotti, creme spalmabili, e tutto il masticabile, pieni di olio di Palma, wurstel che contengono pulcini tritati e via di seguito perdo ore e finisco per comprare verdure e prodotti vegani bio che costano un botto, oppure mi arrendo e compro ad occhi chiusi e a naso tappato.

  3. ibs libri ha la versione 2012 la compro??

    1. È la stessa del 2011, non ce n’è altre. Io, comunque, la comprerei lo stesso, tenersi informati non è un delitto, è solo un problema per il fegato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: