Gossip ai massimi livelli

Bello vivere una lunga vita, specie se è fatta di lunghe file in una lunga sfilza di uffici-poste-saledattesa-autostradeintasate-officine-studimedici-parlatoridicarceri-banchidelpane-casedappuntamenti eccetera.
Eccetera.
E ancora eccetera.
C’è chi dice che passiamo un terzo della nostra vita dormendo.
C’è chi dice che perdiamo un quinto della nostra vita in coda.
Qualcuno, blasfemo e malfidato, nel conto delle ore perse ci mette pure l’oretta settimanale dedicata alla messa.
Io, che sono un tipo impaziente solo se sono in mezzo al traffico (e il naso si allunga), spesso me ne faccio una ragione.
Delle code, intendo, visto che di sonno ne ho molto poco e che ho assistito all’ultima messa quando si portavano ancora i pantaloni acqua-in-casa e il giubbotto d’ordinanza era questo qua
uniform

E parlando di interminabili attese, oggi me ne sono sorbita una lunga due ore in un’officina specializzata nella sostituzione dei cristalli d’auto (per colpa di una povera gazza che ha deciso di suicidarsi contro il nostro parabrezza mentre eravamo in autostrada a centotrenta all’ora).
Visto che avrei dovuto passare buona parte della mattinata seduto su di un’anonima e non pulitissima poltroncina rossa, con in sottofondo le urla dei meccanici e le bolle del boccione dell’acqua che risalivano in superficie, mi sono portato dietro il classico libro buono per tutte le occasioni.

20140625_111135

Sullo sfondo potete notare una piccola Panda ferita, sotto le amorevoli cure del riparatore/chirurgo

Gossip ai più alti livelli, pane per i miei affilatissimi denti!
Ammetto di essere quasi totalmente ignorante per quello che riguarda l’aspetto biografico dei grandi scrittori degli ultimi due secoli, conosco molti inutili particolari delle vite di David Bowie e Dave Gahan, ma quasi nessuno di quelle di Lord Byron e Franz Kafka. Certo, so benissimo che il piede equino del suddetto Lord Byron non ha assolutamente inciso sulla sua produzione letteraria, come non lo ha fatto il vegetarianesimo per Kafka, e infatti non è questo il motivo per cui ho acquistato il libro in questione.
Curiosità, il tuo nome è Giorgio!
Esatto, solo morbosissima curiosità.
Che, però, certe volte si rivela utile, specie quando scopri cose che non ti saresti mai aspettato. Come quando leggi che Jack Kerouack, padrino del movimento Beat e ispiratore degli hippies di tutto il mondo, gli hippies li odiava profondamente, essendo gran conservatore e notevolmente legato alla religione cattolica. Oppure quando vedi che Sylvia Plath, paladina del successivo movimento femminista, chiese insistentemente a un medico di essere lobotomizzata per superare i traumi depressivi derivanti dalla propria sudditanza psicologica nei confronti degli uomini.
Vite segrete dei grandi scrittori, di Robert Schnakenberg, si rivela utile alla conoscenza delle persone che stavano dietro ai personaggi, rivela alcuni particolari “piccanti” delle vite di Shakespeare e compagnia, e, a differenza di quello che può essere l’impatto iniziale con la grafica di questo libro, è anche illustrato nel modo giusto, ironico ma non troppo. E, alla fine, si conquista una posizione in bella vista nella mia ormai celeberrima libreria da bagno, perchè coniuga serio e faceto, morbo e sana curiosità letteraria.
Se sei uno che legge tanto, come il sottoscritto, e se sei sempre in cerca di notizie nuove da usare per farti bello agli occhi di chi ti ascolta con lo sguardo che dice “minchia, quanto ne sai!”, allora questo è il libro giusto, per te e per la tua autostima!

20140625_111548

Gio, il curiosone.

Annunci

2 commenti

  1. Bel post, mi piace! 🙂
    Il mio blog parla di telefilm, musica e libri! 🙂 Se ti va dai un’occhiata!
    loscrittoreimpenitente.wordpress.com
    Ancora complimenti per il blog 🙂

    1. Grazie mille per i complimenti, mi piacerebbe molto che lo leggessi il blog…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: